Hello, i’m Cecilia Randall!

WRITER
WEB DESIGNER

about me

chi sono, cosa faccio

S

ono nata a Modena e cresciuta a “pane, libri e fumetti”. Non viaggio mai senza avere in valigia matite, colori e blocco da disegno e quando mi trovo in una città nuova (in qualsiasi parte del mondo), la prima cosa che cerco è la libreria più vicina.

Pur avendo da sempre la passione per il disegno e la grafica, mi sono laureata in Lingue e Letterature Straniere e, grazie al master in ICT all’Università di Bologna, ho lavorato a lungo come grafico, web designer e, occasionalmente, come illustratrice.

Il mio esordio nel mondo dei libri avviene nel 2006 con il romanzo Hyperversum.

I

was born in Modena, Italy, and grew up eating “pasta, books and comics”. I usually travel with a sketchbook, pencils and crayons in my suitcase and when I’m in a new town (anywhere in the world) I immediately look for the local bookstore.

I completed my studies by graduating in Foreign Languages and Literature and then I got a master degree in ICT. For many years I worked as a graphic and web designer and, occasionally, as an illustrator.

My first novel “Hyperversum” was published in 2006.

few words from my books / qualche parola dai miei libri 

test-h
Hyperversum
2006

«Jean è mio fratello e io lo amo nonostante tutto, ma dama Isabeau è per me una figlia: non esiterei a uccidere chiunque la facesse soffrire, si trattasse pure del mio stesso fratello. Dovessi vederla piangere per lui, farei di lei la sua vedova senza rimpianti»

test-mdf
Millennio di Fuoco - Seija
2013

Sotto le mura la terra era rossa e nera, di cadaveri e demoni. I nemici portavano gli stendardi con la Torre della Strage, simbolo del loro maledetto padrone. Lui stava per vincere. Ancora una volta.

test-h
Hyperversum Next
2016

Si portò le mani alla faccia. Il visore 3D non c’era più. Lo sbigottimento lasciò il posto al panico. Alex premette le mani contro le pareti e si sentì soffocare. Era prigioniera in un armadio vero, nella stanza in cui era appena stato commesso un omicidio.

test-ga
Gens Arcana
2010

«Siamo stati sempre difesi dalle autorità più alte» ammise Angelo. «A volte anche a spese di vite innocenti.»
«In cambio voi proteggete tutto il popolo da ciò che nessun altro può controllare. È un prezzo equo da pagare, per la tranquillità del resto del mondo.»

test-h
Hyperversum - Il Falco e il Leone
2007

Avanzò piano, passo dopo passo, quasi tremando. Gli sembrò di entrare in un incubo. Come un sonnambulo, mise piede nel prato basso e curato fino a un punto preciso. Un punto che aveva ancora scolpito nella memoria.

test-mdf
Millennio di Fuoco - Raivo
2014

No, non poteva permetterlo, a costo di consumare anche l’ultima goccia del suo sangue per ottenere ciò che voleva: la testa del principe e il cuore della sua futura sposa. Infilzati insieme sulla punta della stessa lancia.

test-h
Hyperversum - Il Cavaliere del Tempo
2009

Daniel capì che non c’era più tempo per indugiare. Il suo aggressore tornò a rivolgersi a lui. «Di’ al tuo padrone che lo terremo d’occhio. Qualsiasi cosa abbia in mente, sappia che avrà i nostri sguardi puntati addosso e anche le nostre spade».

test-h
Hyperversum Ultimate
2017

Prese prima l’anello e l’osservò. Era di metallo comune, senza pietre dure o decori, ma il simbolo inciso sul castone lo fece sobbalzare. Due cavalieri armati in sella a un solo cavallo e circondati dalla scritta “SIGILLUM MILITUM”, accompagnata da una croce. «Un templare?» esclamò Marc.

ico-mae
Magister Aetheris
2018

La ragazza gli rivolse un sorriso di sfida. «La nostra stirpe è nata per soffiare sul fuoco, rimescolare le acque e smuovere le pietre. Che c’è di meglio di una guerra per farlo?»

ico_lucas
Lucas dalle ali rosse
2018

No, io non rinuncio, pensò Lucas. Aveva impiegato tre anni a studiare un piano e a sentirsi abbastanza forte da metterlo in pratica e adesso niente al mondo l’avrebbe fermato.

test-h
Hyperversum Unknown
2019

Lo vendicherò, lo giuro sul mio sangue, pensò Marc in un impeto di furia, ma sapeva fin troppo bene di essere lui la preda in quel momento, di avere le ore contate e che forse non avrebbe avuto mai la possibilità di rendere giustizia a chi era morto prima di lui.

INFORMATIVA - Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". NON USA cookie di profilazione. Cliccando su ACCETTO, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera senza modificare le impostazioni dei cookie sul tuo browser, acconsenti all’uso dei cookie. Se invece vuoi saperne di più e leggere come disabilitare l'uso dei cookie, vai alla pagina COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi